giovedì 24 gennaio 2008

SU GIORNALE NEOCON PRIMA CHE SUL SITO UFFICIALE DEL PARTITO

DAL SOVIET DELLA LOUISIANA APPARE UN COMUNICATO
Ron Paul sarebbe secondo dietro McCain. Incognita sul listone.

ore 1,00.

Il partito repubblicano della Louisiana ha emesso un comunicato al cui confronto impallidisce il ricordo di vecchie assemblee democristiane e di comitati centrali del Pcus. La vaghezza è sconvolgente, l'incertezza è ufficializzata e c'è riserva di modifiche per verifiche sull'eleggibilità dei candidati.
Il comunicato è apparso alle 18.18 ET (0.18 in Italia) sul sito della rivista neoconservative National Review, mentre sul sito ufficiale Louisiana Gop per oltre un'ora dopo non appariva ancora nulla. Siamo alla privatizzazione della privatizzazione della politica. Siamo all'appropriamento indebito del voto dei cittadini.
Il comunicato è anche senza numeri e senza percentuali: non è compito del partito, dice l'apparatnick Villere. Che però si profonde in elogi smisurati di McCain il predestinato, che guardacaso arriverebbe primo, anche se qui non risultava tra i favoriti e non si era neanche speso in campagna elettorale.
Per gli sviluppi si vedrà, attendiamo anche il comunicato ufficiale di Ron Paul.
Sotto il testo del comunicato: da conservare a testimonianza di come funziona una democrazia occidentale.



La difficile attribuzione di liste e delegati nella sede del Gop Louisiana.


-----------------
tradotto da
http://www.lagop.com/

La Lista non collegata e McCain sono in testa nel conteggio preliminare.

Il Presidente del Partito Repubblicano della Louisiana Roger F. Villere Jr ha annunciato oggi i risultati preliminari delle elezioni tenutesi per i delegati del GOP nei caucus in tutto lo stato, martedì sera.
Più di 10000 elettori repubblicani si sono riuniti in 11 assemblee della Louisiana per scegliere i delegati alla Convention della Louisiana del 2008 , che eleggerà la quasi totalità dei delegati per la convention nazionale repubblicana a Minneapolis in Minnesota.
"I risultati preliminari indicano che la maggioranza dei 105 delegati alla convention di Stato che sono stati eletti concorrevano per la lista non collegata denominata "pro-life" ha detto Villere.
I candidati a delegato appoggiati dal senatore John McCain (R-AZ) risultano (? appear) aver vinto più posti a delegato alla convention di stato rispetto a qualsiasi altra lista partecipante al Caucus.
"Porgo le mie congratulazioni al senatore John McCain per il suo successo nei caucus" ha detto Villere. "Il senatore McCain è un eroe americano e questa è un'ulteriore prova del fatto che egli gode di un forte sostegno in Louisiana e in tutto il Sud".

I sostenitori del deputato Ron Paul (R-TX) risultano (?appear) aver conquistato il successivo maggior numero di posti a delegato.
"Applaudo i sostenitori dell'on. Paul per il loro entusiasmo e la notevole capacità organizzativa" ha detto Villere.
"Il nostro partito ha bisogno di infusione di nuovi attivisti, che hanno sia capacità politica che passione per la protezione delle libertà costituzionali". "Esco dal caucus con un rinnovato impegno per promuovere i nostri principi repubblicani di governo limitato e di libertà individuale, grazie allo zelo mostrato da parte dei sostenitori dell'on. Paul in Louisiana".

...(segue elogio di Romney che ha avuto una "manciata" di eletti)...

I risultati dei caucus della Louisiana e la designazione informale di una "lista vincente" sono preliminari per due motivi.
In primo luogo, circa 500 persone che erano in lista [ho il dubbio che parlasse di elettori e non di candidati, ma mi pare più congruente col seguito che si tratti di candidati, n.d.t.] non hanno dimostrato di essere repubblicani registrati.
Questi individui sono stati ammessi al voto su "schede provvisorie", che non sono incluse negli attuali conteggi del sito web http://www.lagop.com/
Lo staff del partito è attualmente al lavoro sui registri degli elettori in tutto lo stato
per verificare con certezza l'eleggibilità di ciascun candidato. Le regole di partito permettono di essere votato a chiunque si sia registrato come repubblicano entro il 30 novembre 2007. I voti in favore di coloro che risulteranno ammissibili saranno aggiunti al totale e i risultati di alcune competizioni nei distretti 1, 2, 4, 5 e 6 potrebbero risentire di modifiche.

In secondo luogo, i candidati a delegato in Louisiana storicamente hanno corso su una lista o su di un altra, ma non su più liste.
Quest'anno, tuttavia, molti candidati correvano su più di una lista. C'era sovrapposizione significativa, per esempio, tra McCain e la lista Pro-Life. Quindi, la determinazione della lista che ha vinto non è così netta. Ma sicuramente risulta che l'ordine è stato: Pro-Life/non collegati, McCain, Paul, Romney e altri a seguire.

L'identificazione dei candidati con le varie liste non è una funzione ufficiale del partito e tale analisi è fornita solo a titolo di cortesia ai membri della stampa e come risposta alle numerose richieste di informazioni ricevute dal partito per quanto riguarda questo argomento.

Il Presidente Villere desidera ringraziare tutti coloro che hanno partecipato ai Caucus della Louisiana 2008.

20 commenti:

Anonimo ha detto...

c'è del marcio in Louisiana

Anonimo ha detto...

Il bello è che di RP si comincia a parlare.... non riescono più a nasconderlo!

Alberto

Anonimo ha detto...

Si, ma sarebbe stato meglio se avesse vinto... però io non ho capito nulla

Anonimo ha detto...

su internet nessuno parla del listone... non sto più nella pelle..avrei voluto che vincesse però paul...cavolo...uff... ma quindi quanti cacchio di delegati vengono distribuiti???????? michele

Francesco Rossi ha detto...

Grazie Andrea per il grande lavoro d'informazione che fai...
Qui la situazione è veramente intricata... meglio aspettare gli sviluppi, potrebbe succedere di tutto...

BREDA ha detto...

Ciao a tutti!!!! Innanzitutto ringrazio anch'io Andrea per il grande lavoro di info che sta facendo, veramente notevole! Per il resto che dire, piano piano si parla di Ron mentre tutti gli altri si stanno coprendo di ridicolo... perche' del resto lo sono!!!
Aspettiamo altri dati certi e poi ci scateneremo!!!!

FORZA RON PAUL

BREDA

Anonimo ha detto...

Scusate approfitto di questo blog: ho tradotto il testo della canzone "where is the love", qualcuno mi sa dire come si inseriscono i sottotitoli nel video a fianco?

medicialberto@yahoo.it

Anonimo ha detto...

Non ho capito un caucus di niente.

Forza Ron comunque!

Andrea ha detto...

grazie dei...ringraziamenti!
coincidenza ha voluto che proprio ieri fossi quasi completamente fuori dal lavoro e potessi seguire l'oscura vicenda e comunque ho passato la serata in attesa del "capolavoro" di mister Rivere! ne è valsa la pena! lo dico con ironia e amarezza insieme.

>alberto
fantastico!!
avevo letto il tuo commento sul video, è davvero uno strumento didattico.
se viene fuori qualche lettore che ha facilità a creare i video, si potrebbe fare anche dell'altro, scegliere qualcosa di rp e mettere i sottotitoli in italiano.
forse anche questo era uscito nei commenti passati...

per il resto convengo che non si capisce un caucus.
o meglio, purtroppo capisco che al 99% la confusione è voluta.
mentre noi ci arrovelliamo, qualche media si è accorto che c'erano i caucus: ovviamente per dire che McCain li ha vinti.

Anonimo ha detto...

Ma i delegati vengon assegnati??? Paul è vicino a Huckabee!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

Noi ci arrorwelliamo!

Anonimo ha detto...

piano piano tutto ciò che affermava ron paul si sta verificando sia economicamente sia socialmente,cercano di nasconderlo più che possono perchè sanno che conosce le cose più degli altri e se la gente se ne accorge sono caucus per gli altri candidati.
per la cronaca il portafoglio di ron paul è pieno di azioni aurifere e argentifere che negli ultimi 7 anni sono schizzate al rialzo e non è ancora finita,basterebbe questo per capire che il nostro uomo conosce molto bene i cicli socio-economici(kondrateviani)
martco

Anonimo ha detto...

ma insomma sti risultati arrivano??? Sono due giorni!

Anonimo ha detto...

BASTA PERDERE TEMPO CON LA DEMOCRAZIA!!! REVOLUTION NOW!!!!
È ovvio che in qualche modo Ron Paul lo devono far fuori (possibilmente evitando di dover arrivare al cecchino).
Ma possibile che non riescano nemmeno a organizzare un inciucio come si deve??!!!
Forse che qualcuno si era scordato della Louisiana?
Forse che questo sia l’unico stato in cui le votazioni sono state “regolari” e poi è arrivata la frittata? Spesso a pensar male...

Anonimo ha detto...

OT:

FRODI E' CADUTO IN SENATO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

YEAH!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Anonimo ha detto...

festeggiamenti x prodi, ma nn è che il panorama politico italiano, in generale, lasci ben sperare per il futuro...

Anonimo ha detto...

nemmeno da prendere in considerazione aggiungerei

Anonimo ha detto...

Propongo di rapire il nonno e portarlo da noi... :)
..anche perchè altrimenti dovrei gettare la moneta x decidere se e x chi votare...
Anche se x il destino del mondo penso che sarebbe più utile alla presidenza USA...
Lollo

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Andrea ha detto...

Ho eliminato il post sopra.
Ne ho lasciato in giro di peggiori, ma francamente qui di idioti che associano Ron Paul a Bin Laden non ne vogliamo. Che scrivano al Foglio.