sabato 12 gennaio 2008

New Hampshire: è ufficiale, si ricontano i voti


Su formale richiesta di un candidato per partito, come da regolamento, il voto delle primarie del New Hampshire sarà ricontato. Ieri, venerdì 11 Gennaio l'istanza è stata regolarmente depositata da Dennis Kucinich per i democratici, e da Albert Howard (un candidato minore, ammesso secondo le regole del NH) per i repubblicani. Lo ha annunciato in una conferenza stampa William Gardner, Segretario di Stato del New Hampshire, precisando che il riconteggio totale verrà fatto a mano, a partire da Mercoledì 16 Gennaio. Non si sbilancia sui tempi e sui costi totali, parla comunque di qualche settimana. Al centro delle polemiche la macchina "Diebold" di tipo touch-screen, di proprietà della LHS Associates, presieduta da John Silvestro. La società fu al centro di controversie ancor più grandi nel 2000 e nel 2004, trattandosi della fase finale delle elezioni presidenziali. Vi furono numerose denunce e indagini, ma non vi fu nulla di definitivo a carico della società concessionaria. Dennis Kucinich da parte sua ha dichiarato di non aspettarsi vantaggi personali sensibili, ma di aver inoltrato la richiesta nella convinzione di grandi irregolarità che avrebbero colpito Barack Obama in favore di Hillary Clinton.



Tra i repubblicani, Rudy Giuliani è quello che più ha da perdere da un riconteggio dei voti: il suo vantaggio su Ron Paul in New Hampsire era esiguo, e dopo la disfatta in Iowa un secondo sorpasso per lui sarebbe intollerabile. La sua pretesa di leadership nella gara presidenziale è ancora tutta da dimostrare. Che abbia i nervi a fior di pelle è provato dagli incessanti attacchi a Ron Paul dal suo entourage neocon: l'uomo di fiducia David Frum, in tv per presentare il suo libro sulla bellezza delle guerre neocons, ha definito Ron Paul "psichicamente instabile". Detto da un tirapiedi di Giuliani, e soprattutto di Bush.

26 commenti:

Anton Maria Prati ha detto...

Martedì sarebbe bastato un terzo posto per rendere giustizia agli sforzi attivi dei sostenitori della rEVOLution.
certo veder vincere John McCain, il giorno dopo della sua dichiarazione sull permanenza centenaria in Iraq, è stato un colpo alla milza...

mauriziodangelo3@gmail.com ha detto...

giuliani chi sarebbe ? quello che ha poremuto il bottoncino x la demolizione controllata delle torri gemelle facendo morire 3000 persone ?
lui parla di instabilità psichica ?
http://www.effedieffe.com/rx.php?id=2426%20&chiave=giuliani

Anonimo ha detto...

Uhm...non so se siano esplose...:/ ovviamente ho molti dubbi, non certezze... RAGAZZI! SI RICONTANO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! INCROCIAMO LE DITA!!! sPERIAMO CHE I RISULTATI ARRIVINO PRIMA DEL 5 FEBBRAIO!
MICHELE

Anonimo ha detto...

Ci sono forti rumori di un'alleanza tra ron paul e dennis kucinich.
La cosa sarebbe di sicuro un'evoluzione positiva delle vicende in corso,i due si stimano e sono amici anche se da sponde politiche diverse.
Di sicuro il fatto che ron paul è continuamente attaccato anche se non ha avuto l'esplosione di voti che ci si aspettava,lascia molto perplessi...come mai se ormai ha perso le chances hanno ancora paura di questo gentiluomo 72enne?!
marco

BREDA ha detto...

Ciao gente, questa notizia mi rende veramente felice!!!!!!!!!!!Proprio stamani, sabato 12/01 leggo su "IL GIORNALE": "....UNO DEI CANDIDATI CONSERVATORI, RON PAUL, HA SCOPERTO CHE IN ALCUNE CONTEE SONO STATI ANNULLATI MOLTI VOTI A SUO FAVORE. IN UN SEGGIO NELLA CITTA' DI SUTTON,AD ESEMPIO, GLI ERANO STATE ATTRIBUITE ZERO PREFERENZE, MA DOPO LE SUE PROTESTE E' RISULYATO CHE NE AVEVA RICEVUTE 31! LA COMMISSIONE ELETTORALE SI E' SCUSATA , SPIEGANDO CHE ERANO STATE CAMNCELLATE "PER ERRORE UMANO" MA LO STESSO E' ACCDUTO A GREENVILLE E IN ALTRE LOCALITA'.L'articolo poi continua con altri dati ed errori e poi ancora: LO STESSO PAUL, UN LIBERISTADEL TEXAS POCO GRADITO ALL' ESTABLISHMENT, NON SI SPIEGA LA DIFFERANZA ABISSALE TRA I SONDAGGI E L'ESITO FINALE: ALL VIGILIA ERA DATO TERZO CON IL 14%, E' FINITO QUINTO CON IL 7,2%!

Aquesto punto, giustizia deve essere fatta....FORZA RON PAUL!!!!!

michele ha detto...

basta con questa storia delle poche chances. Chiudiamo il blog qua allora? Avanti sino a giugno, ron paul deve venir fatto conoscere cosi come le sue idee.

michele ha detto...

Vorrei info su questa possibile asse Paul Kucinich. Intanto Richardson si è ritirato

Anonimo ha detto...

Ci sono pressioni da molte parti perchè paul e kucinich vadano avanti sganciandosi dai rispettivi schieramenti e correndo come terzi incomodi con un terzo partito.
marco

Alberto ha detto...

Alleanza? ma il nostro è super liberista, l'altro è super statalista (alla svedese direi). Comunque stavo cominciando a pensare che potremmo importare l'idea Paulista in Italia: tutto sommato il programma è già fatto, basta tradurlo dall'inglese....

;-)

Per Michele: se hai ancora dubbi sul 9/11 ti invito a ragionare e fidarti dei tuoi occhi: tutte le persone che conosco che sono rimaste alla versione ufficiale lo fanno perchè (per loro stessa ammissione) sarebbe TROPPO INCREDIBILE... come dire: è talmente grossa che non VOGLIO neanche pensarla.

Io per parte mia penso che il Principe di questo mondo ha molti adepti e seguaci, e, finchè siamo su questa terra, dobbiamo continuare a combattere la buona battaglia.

Alberto

Mr.Blond ha detto...

Non ho capito una cosa: Bloomberg non partecipando alle primarie, può comunque candidarsi alle elezioni?


E' palese che nel New Hampshire "l'abbiano fatta troppo grossa". Non è stato rispettato un solo sondaggio.


Mr.Blond

Anonimo ha detto...

Paul rimanga tra i repubblicani. michele

nighthawks ha detto...

Importare dagli USA il modello politico di Ron Paul mi pare un'ottima idea, magari da infilare in qualche partito di massa in modo da essere portato avanti con più mezzi, in silenzio si intende. Ogni tanto si dovrebbe importare qualcosa di buono dagli USA hehe

Nighthawks

BREDA ha detto...

Ragazzi, non mi sembra male l'idea che avete avuto di importare le idee di Paul. Di Ron io avevo gia' visto circa sei mesi fa' un video ed un bell'intervento di Leonardo Facco su www.libertari.org, che ha sua volta si e', diciamo, impegnato con Capezzone su decidere.net. Fateci sapere cose ne pensate....

michele ha detto...

io ritendo che l'area più consona a Ron paul possa essere "una destra di sinistra", oppure "la sinistra di destra"... Capezzone è un filo sistema usa, pro pro e solo pro. Non condivido di paul l'eccessa libertà di mercato e la libertà di fumo.

Alberto ha detto...

Uno dei motivi per cui RP è così nomalo rispetto ai "politici di mestiere" è che lui, una volta preso il otere, farebbe un passo indietro, diminuendo la portata dell'intervento pubblico. Ora io mi domando: quanti fra i nostri politici "mestieranti" sarebbero disposti ad una politica simile? Forse il ricambio nella politica sta proprio qui: ci vuole gente nuova che accetti l'idea di impegnarsi per una parte della propria vita, che so, 5-10 anni, sapendo di non poter fare affidamento per il resto della propria vita su questo ma che dovrà, prima o poi, tornare a fare il medico, il commerciante, il furttivendolo, l'insegnante, ecc.

Ecco il vero paradosso: trovare chi si impegni afficnhè il potere della "casta", di cui dovrebbe entrare a far parte, diminuisca.

Forse il movimento di Grillo, con la sua proposta per un numero massimo di mandati, andrebbe cavalcato.

Mr.Blond ha detto...

X BREDA:

Capezzone è quanto di più lontano ci possa essere da Ron Paul.
O non hai capito Ron Paul, oppure non hai capito Capezzone.

Capezzone è contro la vita!

Se non lo conosci già ti consiglio www.effedieffe.com

Mr.Blond (W Ron Paul!!)

Andrea ha detto...

grazie a tutti per gli interventi appassionati!

Rudy Giuliani:
è importante segnalare, come è stato fatto, qualsiasi fonte non censurata di notizie su di lui.
e McCain non è da meno!

kucinich
le voci sono cominciate un paio di mesi fa, quando la moglie di K intervistata sull'idea di un "ticket" con paul ha detto più o meno "perché no? naturalmente paul vice..." molte cose in comune, ma non la visione del welfare e la difesa della vita.

bloomberg.
le regole gli permettono di candidarsi come indipendente mi pare entro marzo. deve solo raccogliere una cifra abbastanza alta di firme a sostegno, ma non sarà quello il problema.
"profetizzo" ;-) un asse obama-mccain in suo sostegno.
credo che bl. se potesse uccidere paul con le sue mani lo farebbe.

e l'amaro in fondo...
capezzone!!
come è stato detto, capezzone è agli antipodi di paul.
è il paradosso di tanti "liberali", anche in italia, che non appoggiano paul neanche per sogno.
fa parte della tradizione liberale, a dispetto del nome, essere parassiti dello stato e mandatari dei gruppi privati più forti, alla faccia della libertà e della concorrenza. Persino i centri studi "libertari doc", come il noto Cato in america, o il più modesto Bruno Leoni in italia, stanno alla larga di paul. Sono legati mani e piedi a chi li paga per campare. E questi pagatori, alla fine, sono i grandi gruppi che vogliono guerre, big government per avere contratti privilegiati, che vogliono, e hanno, il controllo dei media. Gente che sa stare sul mercato grazie ai rapporti privilegiati con governi e banche.
Non esattamente il liberismo di paul.
Capezzone si inserisce a pennello in questo quadro.
in più è strettamente linkato con michael leeden, uno dei neocon più aggressivi, guerreschi e intrecciato con tutte le vicende torbide italiane. Lui, e la centrale American Enterprise Institute gli garantiscono la pecunia. Che per capez e il suo padrino pannella non olet, è noto il loro finanziamento da parte di Soros.
Capez vede lo stato di Israele come modello ideale assoluto per l'umanità, e in quest'ottica per lui ogni guerra contro la barbarie, cioè il resto del mondo, non è mai abbastanza sostenuta e finanziata.
Nell'ultimo anno l'allegrissimo daniele è divenuto improvvisamente un fan di montezuma, che prima attaccava sempre. Vedi sempre sopra alla voce: tradizione liberale.
Aborto: va da sé, è un iper-diritto, la battaglia di una vita. Ma non mi stupirei affatto di vederlo cambiare fronte anche qui: non sarebbe il primo nel suo genere ad accorgersi che, in fondo, a che serve battersi per l'aborto, se cambiando bandiera poi si hanno mani meglio libere su tutto il resto, più affari, più carriera? Ogni tempo ha una sua strategia, solo gli idioti non cambiano opinione.

Andrea ha detto...

> Alberto

concordo sul paradosso per cui RP andrebbe a diminuire il potere della casta.
forse mi ripeto, ma non è la questione dei due mandati la soluzione. Proprio RP è al decimo, e come fenomeno esplode adesso!!
nel magma sottostante grillo, ci sono tante critiche e proposte valide, ma i suoi "gestori", quelli che gli curano la comunicazione, hanno puntato sulle cose più facile e demagogiche.
Ci vuole qualcuno con il coraggio della sostanza, e sostengo che persino la moralità personale -benchè gradita!!- deve passare in secondo piano se uno ha le palle per le battaglie giuste. Quanti che nella storia chiamiamo grandi uomini, con qualche ragione, se li andiamo a guardare nel personale, erano dei semplici farabutti?

michele ha detto...

Andrea complimenti per l'esattezza con cui hai descritto il liberalismo italiano. Paul non vediamolo come un radicale solo perchè depenalizzerebbe droghe leggere. E'un vero e prorpio sociale

Mr.Blond ha detto...

Grazie a te, Andrea per il sito.

Ho letto su molti siti, che Bloomberg alla fine sarà il nuovo presidente.
Ma come farà Obama a sostenerlo? Lo stesso vale per gli altri, come potranno dopo le primarie sostenere Blomberg?
A meno che, Obama perda le primarie e dia supporto all'esterno a Blomberg.

Mr.Blond

Alberto ha detto...

Andrea sei un pozzo di conoscenze! (ma conosciamo la fonte...il mitico MB!)
Sono d'accordo su tutto, però puntualizzo:

1) il limite dei due mandati è sicuramente eccessivo, ma bisognerebbe trovare il modo di far sì che non esistano politici "di mestiere" perchè in quel caso il rischio di attaccamento alla sedia e di allontanamento dalla società reale sarebbe troppo grande. Magari una soluzione potrebbe essere che dopo il secondo mandato si lavora gratis o comunque si perdono tutti i benefici...insomma siamo stufi di mestieranti politici!
2) Su Grillo se ne possono dire tante, ma gli va riconosciuto di essere stato il primo a riuscire a muovere tanta gente (350.000 firme se non ricordo male) che probabilente era la prima volta che scendeva in piazza; poi tutto sommato le posizioni non sembrano diversissime (sì, forse su alcuni temi va "istruito") ma intanto è una buona base di partenza. Se no? Italia dei valori? UDC? ma dopo il caso Mele direi che si sono sputtanati più di tutti gli altri, lo sapete che era GIA' stato beccato anni fa? Una volta passi, ma poi viene spontaneo pensare alla malafede del partito...


Decisamente non è facile... forse la soluzione è riportare maggior potere a livello locale, togliendo dal governo centrale enormi budget a disposizione che poi ingolosiscono le lobby, siano delle armi, dei farmaci, ecc.

Mr.Blond ha detto...

X Alberto:

Su Grillo se non l'hai già letto, guardati questo articolo:

http://www.disinformazione.it/beppe_grillo.htm


Mr.Blond

Anonimo ha detto...

Mr.Blond:
sì l'ho letto, e se vuoi ce n'è anche di più: in uno dei suoi spettacoli (registrato) ha affermato che le frasi del Papa (libro: "Alzatevi, andiamo") sull' "olocausto" dell'aborto sono state inserite da qualcun altro perchè lui, Woytila, che ha VISTO lo sterminio degli ebrei non si sarebbe mai sognato di paragonare l'Olocausto (con la O maiuscola) alla piaga (mio) dell'aborto... cosa ci vuoi fare, va educato anche lui... però l'alternativa è partire da zero, e la vedo difficile. O no?

Di Pietro? anche lui ha qualche scheletro nell'armadio... Mah!

Consigli benvenuti!!!

Mr.Blond ha detto...

Ok.
(ma la risposta precedente è di Alberto??)



Mr.Blond (W Ron Paul!!)

BREDA ha detto...

Ragazzi, cosa vi posso dire...anche dalle vostre parole si capiscec che la voglia di cambiare la poltica italiana e' fortissima, pero' manca i personaggi. Ricordo che il nome di Capezzone e' venuto fuori solo perche' Leonardo Facco, di libertari.org, ha aderito al suo network, e non perche' mi vada a genio, quindi capisco le vostre grandi perplessita'...e capisco anche che mi sa tanto che tra i nomi noti in Italia ci sia ben poco da sperare....
Come dice Mr.Blond...consigli benvenuti!!!!!
BREDA

Andrea ha detto...

>Mr.Blond

bloomberg.
ci sono due versioni, una più "normale", sostenuta per es. oggi dal vecchio ex sindaco ebreo di new york ed koch, per cui bl. scenderà in campo solo se hillary non ce la farà. tempo addietro l'entourage di bl.ha detto "nel caso di candidati estremi, divisivi". Si capisce che problema paul a parte, in mancanza di hillary e con obama, gli interessi rappresentati da bl. non potrebbero rischiare una vittoria di huck o romney, considerati inetti o inaffidabili. giuliani anche dal suo predecessore koch è dato per spacciato.
la versione più hard è che bl. si candidi anche se c'è hillary, e a quel punto mccain (se non nominato) e soprattutto obama (mirando alla vicepres.) lo appoggiano.
tu che leggi blondet, capirai bene come un obama non nominato correrebbe subito dietro a bl.
poi vedi la retro-geografia dell'articolo di comedonchisciotte che ho linkato oggi, e si capisce che tra obama e mc cain si può creare un compromesso storico (tra falchi)all'americana.
e' un'oligarchia che fa le sue congiure di palazzo, tra correnti contigue e rivali.

>Alberto
sui politici di mestiere, la faccenda è senza soluzione: chi lo fa bene deve farlo giorno e notte, e certo deve anche poter tornare ad un mestiere. C'è il rischio parassiti, e c'è il rischio notabilato, e tutti e due sempre esposti alla sopra-casta, di cui parliamo indirettamente sempre anche qui.
è un nodo difficile da sciogliere qui.
pensa, citi proprio il caso mele: con tutto il marcio e il recideivo della storia, mi son fatto una netta convinzione: è stato un avvertimeto "da sopra", tramite servizi, etc, che voleva dire: "siete tutti ricattabili, sappiamo tutto di voi, vi distruggiamo quando vogliamo". mele è stato "il gatto trovato avvelenato" come messaggio al padrone. In più, c'era il messaggio extra "i politici cattolici sono ipocriti peggio degli altri". La magistratura (ma nessuno lo sa!!!) ha stabilito con perizia che la "signora" della notte con mele NON ha assunto nessuna sostanza. Ma i titoli di testa dei tg e giornali dicevano "mele=cocaina=puttane". Resta che mele è andato a puttane. Mi sembra che ci sia sproporzione tra il fatto e il can can mediatico che ne è venuto. La signora, tuipicissimo soggetto da servizi, è prontamente andata a fare servizi sui settimanali con dichiarazioni veramente da format bell'e pronto.
spero che si capisca che nonè una digressione o una difesa di mele, è che proprio si torna a bomba, è l'argomento del controllo & manipolazione totale.