sabato 29 dicembre 2007

Meteo Florida: variabile con Ron Paul Blimp

Si consiglia di cliccare sulla foto per usufruire meglio del panorama di Jacksonville.

La webcam-meteo riprende Jacksonville, la città più grande della Florida. E' Venerdì pomeriggio, temperatura media di 20 gradi, tempo variabile con Ron Paul blimp.
In serata tutte le televisioni locali hanno trasmesso immagini del blimp in volo sulla città, che conta oltre un milione di abitanti. Gli organizzatori del blimp-tour stimano una ricaduta pubblicitaria gratuita di valore pari al 630% dell'investimento.



Meteo Iowa: ghiaccio per tutti, Ron Paul liscio.

(tratto da Iowa Independent, 28.12.2007)

Huckabee appare sempre in testa nel consenso in Iowa, seguto da Romney.
Ron Paul consolida un netto terzo posto, svaniscono Giuliani, McCain e gli altri.
(...)
I rivali elettorali cominciano a ragionare nervosamente sul fatto che Paul si piazzerà nei primi tre al caucus del 3 Gennaio. Paul ha superato il 10% in almeno due sondaggi per la prima volta questa settimana, e sembra particolarmente forte nelle zone dello Stato in cui i media sono meno incidenti sulle scelte politiche, specialmente nelle aree rurali del nord-ovest e sud Iowa. Andando a vedere i siti sostenitori di Ron Paul in Iowa si trovano le discussioni dettagliate riguardo i regolamenti e le strategie per i caucus. I Paulites sono più pronti per la notte dei caucus di quanto si renda conto la maggior parte degli osservatori.

12 commenti:

BREDA ha detto...

Ragazzi non sto' piu' nella pelle!!! non vedo veramente l'ora che arrivi il 3 gennaio e dimostrare a tutti la validita' del grande Paul....

Alberto ha detto...

I sondaggisti, fintanto che le elezioni o i caucus veri sono lontani, hanno la funzione "sociale" di influenzare gli elettori, attirando l'attenzione solo sui candidati "ortodossi". All'approssimarsi delle elezioni hanno un problemino: se sono troppo lontani dal vero rischiano una sonora sputtanata.... io aspetto e spero (e prego).
PS anche su Avvenire (che tristezza) oggi una pagina intera sui 5 candidati repubblicani più quotati..neanche un accenno a Ron Paul! Ma nei MSM nessuno riesce a vedere? O c'è la malafede?

Anonimo ha detto...

Speriamo che gli americani siano tanto stufi della loro situazione quanto intelligenti da non farsi infinocchiare con i sondaggi truffa. L'unico modo per togliere la FED e la BCE passa per Ron Paul.

Luca

Andrea ha detto...

L'Avvenire è un giornale molto malmesso. infatti lascia gestire una pagina sulle elezioni americane a gente estranea alla sua cultura. Però molto addentro ad altre culture. Perciò si è accuratamente evitato(nulla di casuale!) di parlare dell'unico candidato veramente affine alla Dottrina Sociale della Chiesa.

BREDA ha detto...

Ragazzi, capisco il vostro rammarico, ma purtroppo come ho ripetuto altre volte non e' solo il quotidiano L'Avvenire a non parlare di Ron, ma un po' tutti i quotidiani e le riviste, piu' o meno patinate, che evitano accuratamente di oscurare il personaggio!!! Se qualcuno sa come fare per imbastire una campagna di informazione anche qui in Italia si faccia avanti, accetto qualsiasi idea!!!! Un saluto a tutti

MRonPaulSupporter ha detto...

First of all: Go RonPaul Go!

Then: La horrible breaking news di fine anno è che la malefica & mainstream Fox News ha deciso di escludere Ron Paul dal loro Presidential Forum che si terrà il 6 Gennaio 2008, due giorni prima della primary in New Hampshire dove il sostegno per il GooDoctor è assai elevato, ma grazie al cielo la campagna elettorale si è subito attivata e un rally si dovrebbe svolgere lo stesso giorno e si protrarrà in concomitanza con il dibattito televiso: AWESOME !!!!

Un nuovo atto di censura che deve essere reso del tutto vano, quindi il mio augurio di fine anno è che il turn out per il rally sia massiccio, che venga filmato in maniera professionale e pubblicato on line immediatamente dopo, incrociamo quindi le dita di mani e piedi tutti assieme!!!

Have a good and meaningful new year's eve, we all want the r-evol-ution to concretize in 2008, quindi allo scoccare della mezzanotte gridate a sguarciagola:

Buon 2008 & RON PAUL 4 US President!!!

Anonimo ha detto...

Quella della fox che ha escluso ron paul sembra sia stata una bufala,è il programma nella sua intierezza che è saltato.
Comunque le migliaia di mail che avranno ricevuto di insulti serviranno a tenerli sulle spine;-)
marco

Alberto ha detto...

Se gli americani hanno le palle, dovranno scendere in piazza a milioni per difendere i LORO interessi...(vedi i venezuelani che hanno salvato Chavez: War on democracy, John Pilger, bellissimo).

Se non lo faranno...peggio per loro ( e per noi!)

Andrea ha detto...

la storia della fox in effetti era una bufala. I segni di terrore dell'establishment restano: numerosi i giornali che alludono ad un possibile colpaccio di ron...

>Alberto
Mi informerò su questo libro, sembra interessante..
d'altra parte rp ha già dato en passant la sua "giustificazione" di Chavez, e i suoi sostenitori in rete ancor di più.
Adesso arriveranno le gridoline compiaciute dei liberali italiani co.co.pro di hallyburton e carlyle che ci seguono attentamente, potranno finalmente dire che oltre agli islamofascisti e ai complottisti appoggiamo i dittatori..

Alberto ha detto...

ma pensa te... sono sempre stato considerato uno di destra, fin dai tempi del liceo, le compagnie-bene,... e adesso mi ritrovo a difendere Chavez e Putin..ma sono conntento! Cmq non è un libro, è un film, lo puoi scaricare qui: http://homepage.mac.com/keld_bach/FileSharing25.html

(basta capire l'inglese)

Anonimo ha detto...

Chi dice che Chavez è un dittatore sbaglia. Se lo fosse stato veramente non avrebbe indetto un referendum per la riforma costituzionale.

Alberto ha detto...

Scusate se approfitto di questo blog, ma certe cose le trovo così belle che mi sembra un peccato non metterle a disposizione di tutti (ognuno poi giudichi per conto suo).

John Perkins ha pubblicato un libro "Confessions of an economic hit man" in cui descrive iil suo lavoro come "influenzatore" di capi di stato del terzo mondo per conto di società controllate da servizi segreti americani. E' veramente istruttivo ascoltare le conferenze e le interviste di presentazione del suo libro, cercatelo su youtube.

Buon ascolto