lunedì 19 novembre 2007

Il sondaggio bomba c'è. Paul in testa ma Zogby non lo pubblica!

Svelato il mistero delle parole ufficiose del principe dei sondaggi.


Il giornalista Paul Joseph Watson racconta che la società proprietaria di Prisonplanet, il sito su cui scrive la vicenda, ha commissionato e pagato un regolare sondaggio alla Zogby, in cui sono stati sottoposti quattro profili di candidati repubblicani, ma senza farne il nome. I 1009 cittadini americani interpellati via telefono fisso, hanno dato il seguente responso:

candidato A (Ron Paul) 32,8 %
candidato B (Mitt Romney) 15,1 %
candidato C (Fred Thompson) 12,6 %
candidato D (Rudy Giuliani) 18,6 %
non sa 20,8 %


La società Zogby, a questo punto avrebbe preteso un ulteriore compenso per la pubblicazione dei risultati, da qui una controversia di cui i dettagli per ora non sappiamo.
Coincidenza vuole che pochi giorni fa, Zogby conoscendo i dati da lui stesso curati, intervistato da un famoso giornalista ha parlato “ufficiosamente” dell'exploit di Ron Paul.
Cerchiamo di essere obiettivi: anche questo sondaggio ha dei limiti, non cita tutti i candidati, adotta l'insolito metodo della lettura dei profili politici senza dire i nomi.
D'altra parte, la scelta è frutto della censura dei media sul nome di Ron Paul, che resta sconosciuto ai più tra gli intervistati, su linea fissa, e dichiaranti al 70% di non fare uso di internet.
Si è voluta fare l'inversione della prova: le istanze di Ron Paul hanno successo, configurano il candidato che la gente cerca e non trova: quando gli viene presentato il suo profilo, lo considerano il migliore. Il dato è limitato, ripetiamo, ad utenti di linea fissa, poco internettizzati. Figuriamoci che percentuale sarebbe venuta fuori includendo maggiore popolazione giovane e gli adulti online!
Il punto di sfondamento di Ron Paul è chiaro, palpabile: è il NO alla guerra. Negli Usa come in Italia, solo i media di regime tentano di nascondere che anche una larga parte dei repubblicani, e qui da noi del centrodestra, sono contrari, stanchi delle politiche di guerra nel mondo.
Lo rivela l'altro sondaggio di Prisonplanet, dove parla di 50% di GOP people anti-guerra, e lo scrisse della destra italiana, con insolito coraggio, Il Giornale già nel Febbraio scorso.
Diventa più chiaro l'affannoso esporsi contro Ron dei big neocons Podhoretz e Frum, diventa più chiaro l'allarme-Paul di Giuliano Ferrara già il 3 Novembre. Puntava il dito sull'abortismo di Giuliani, ma pensava alla guerra. Per quanto sia fondamentale l'aborto, questa partita si giocherà sulla guerra. La falla a destra è aperta.

6 commenti:

markus ha detto...

A chiunque legga questa notizia direi di tempestare di mail le redazioni dei giornali-truffa tipo corriere e repubblica che fanno finta di nulla e ci continuano a propinare i tre porcellini giuliani-clinton-obama.
cmq qui la cosa è grossa,queste sono le elezioni Americane(mondiali) più importanti dalla fine della seconda guerra mondiale...ammesso che le lascino svolgere!

Corto Maltese ha detto...

Stiamo facendo il possibile!gente fate un blogroll!!!!dobbiamo contarci!!!

Corto Maltese ha detto...

ragazzi voi vi organizzate x strasburgo?ho contattato il genovese di monaco...

Carlo ha detto...

il foglio di oggi, pagina 2, un pezzo di rocca su ron paul.

Sgembo ha detto...

1) Non ho ancora letto Rocca oggi, ma passo sempre dal suo blog è il pezzo su Paul è qui:
http://www.camilloblog.it/
archivio/2007/11/20/dr-no/

2) Oggi in 5 minuti (in pausa pranzo) ho buttato giù le basi del blogroll qui: http://ron08.blogspot.com/

Ma manca tutto: immagini, link contenuti...tutto :)

Spero di riuscire a far partire il progetto in una settimana due al massimo, nel frattempo chi vuole "registrarsi" deve solo lasciare un commento sul blog. Se invece volete contribuire in qualche modo... fatevi sotto! :)

Andrea ha detto...

> markus
liberi di fare tutte le segnalazioni. aspetterei qualche sondaggio meno controverso, e se i media italiani non cambiano, si potrebbe fare un mail-bomb per il tea-party. un modo italiano di partecipare all'evento.

>carlo
l'ho accennato in un altro commento a sgembo,rocca anche quando crede di bastonare fa delle rivelazioni interessanti..